Imparando a Volare

L' adolescenza è un periodo particolare nella vita di un ragazzo. É il periodo della ribellione e dell'affermazione di sé, dell'espressione delle proprie idee e del proprio sentire. É quella fase di mezzo in cui il corpo e la mente cambiano e si preparano a diventare un uomo o una donna. É il passaggio dall'infanzia all'età adulta e per questo è un momento molto importante ma anche molto delicato, in quanto la mente dell'adolescente è ancora fragile per certi aspetti e quindi è facilmente influenzabile. Spesso i ragazzi si sentono smarriti, persi anche se potrebbero dare a vedere l' opposto. Non dimentichiamo MAI che essi sono i precursori del nostro futuro. Pertanto è fondamentale che anche a questa età ritrovino il contatto con se stessi, con il loro cuore in modo da non perdere la strada verso casa e verso ciò che sono chiamati a fare nella vita. Perché ognuno di noi é qui per un motivo ben preciso.
Ciao, mi chiamo Sara, ho 16 anni e vengo da Salerno, ma quando ho iniziato questo percorso ne avevo ancora 13. Ero una ragazzina molto confusa riguardo la propria identità e arrabbiata con il mondo. Subivo la vita come qualcosa che c'è e basta, senza uno scopo o un perchè.
Senza dubbio "Imparando a volare" mi ha insegnato tantissime cose e mi ha portata a un punto dove credevo di non poter mai arrivare. Oggi mi sento meno suscettibile (ci sto ancora lavorando) e più comprensiva riguardo le reazioni delle altre persone nei miei confronti. Ho dato uno scopo alla mia vita, e credo proprio che averne già uno alla mia età sia una grande fortuna. Ho sperimentato il contatto con la parte spirituale e con la mia anima e cerco sempre di seguirli entrambi, controllando la mente, che condiziona molti dei nostri pensieri. Ho ancora un lungo percorso da affrontare, ma la cosa non mi spaventa, poichè la vita ci insegnerà sempre una lezione nuova e non smetteremo mai di imparare a volare.